AVIS
 Comunale di Broni - OdV
Mappa del sitoContatti

Home > Dicono di noi > Articoli 2008 > Successo dell'Avis di Broni nel 2007

Successo dell'Avis di Broni nel 2007

www.agipapress.it

09/01/2008 18:12 - BRONI - Successo dell’Avis di Broni nel 2007

ASSOCIAZIONI  - SOCIALE

BRONI. Un anno più che buono il 2007 per l’Avis di Broni. Lo afferma il suo presidente Giancarlo Lucchini che snocciola dati che mostrano la crescita dei risultati del sodalizio bronese diventato uno dei fiori all’occhiello dell’associazionismo sociale della città. Eppure Lucchini non canta ancora vittoria perché é tanto il cammino che il gruppo avisino deve fare per giungere agli standard previsti e che sono di altri gruppi in Lomellina o nel Pavese.
"L’autosufficienza di sangue viene raggiunta da una sezione dell’Avis quando viene coperto il 3-4% della popolazione. Quindi alla nostra sezione dovremmo avere circa 270 bronesi iscritti visto che la popolazione si aggira intorno ai 9000 abitanti – spiega Lucchini -; invece non siamo ancora arrivati all’1% della popolazione. I nostri risultati sono molto alti ma sono il frutto delle iscrizioni e delle donazioni che arrivano soprattutto dai paesi vicini come Cigognola e Campospinoso”.
Nonostante l’opera di coinvolgimento maggiore che Lucchini intende realizzare per il nuovo anno nell’ambito della città di Broni, le donazioni del 2007 sono state ben 514 con un incremento di 114 donazioni in più rispetto al 2006 pari al 28,5%. Ci sono stati 65 nuovi iscritti donatori almeno una volta, dato che fa ben sperare per il futuro dell’associazione bronese. “Nel 2005 ho trovato 128 iscritti – spiega il presidente Lucchini – mentre oggi sono 235, di cui una novantina di Broni e la media delle donazioni effettuate pro capite é di 2,39%”.
Le donazioni sono aperte ogni venerdì dalle 8 alle 10 nella sede dell’Avis nella palazzina dietro all’ospedale, una sede della quale l’Avis bronese non conosce però ancora il destino nel momento in cui si avvieranno le procedure per il trasferimento dell’ospedale e l’avvio degli ambulatori. “In effetti questo é un problema per noi – commenta il presidente Lucchini – perché non sappiamo come gestire quegli interventi che volevamo effettuare per migliorare ulteriormente la sede”. Ma intanto Lucchini non si ferma e intende chiedere al Comune che anche a Broni venga scelto un luogo idoneo per collocarvi una targa che ricordi i caduti dell’Avis.

Link di approfondimento

  • Successo dell'Avis di Broni nel 2007

  •  

    Le prossime donazioni
    venerdì venerdì sabato venerdì 
    In Primo Piano

    MOTIVI DI SOSPENSIONE
    ...

    Assemblea Annuale dei Soci 2020
    ...

    GITA CON L’AVIS BRONI NELLA SPLENDIDA SALO’ E NELL’ESCLUSIVA ISOLA DEL GARDA
    ...

    Approvata la bozza d’intesa con il Comune di Broni

    Approvata la bozza d’intesa con il
    VACCINAZIONE GRATUITA 2019
    Anche quest’anno ci sarà la possibilità per i donatori di sangue ...

    VENERDI 19 OTTOBRE
    Il Centro di Raccolta di Broni ...

    Donare il sangue da cordone ombelicale
    AVIS Provinciale Pavia e AVIS Comunale Broni
    invitano le furure mamme a ...